DA COSA È FORMATO IL TESSUTO OSSEO?

"Voglio sapere cosa è il tessuto osseo. Non ho mai capito da cosa è formato il nostro tessuto osseo. Mi dite da quali parti è composto il tessuto delle ossa del corpo umano? Come posso sapere la composizione fisica del tessuto osseo? Chi mi aiuta a capire come è composto il tessuto osseo?" Le curiosità dal mondo sono davvero moltissime. Vi siete mai chiesti da cosa sono formati particolari oggetti che voi vedete e magari utilizzate spesso o che non potete avere perchè sono irraggiungibili? Tantissimi oggetti che utilizziamo o che semplicemente vediamo in televisione, su internet, sui giornali, possono essere molto interessanti e attirare la nostra mente. Per molte persone è molto bello scoprire, conoscere, informarsi riguardo molte cose, molti oggetti reali o irreali. A volte sentiamo dentro di noi l'esigenza di sapere la composizione chimica di un determinato oggetto che attira la nostra curiosità. Da cosa è formato il tessuto osseo ? Cosa è e a cosa serve un tessuto che riscopre le ossa del corpo umano? Come si forma il tessuto delle ossa? Avete mai visto un tessuto osseo al microscopio? Ma cosa è un tessuto osseo? Avete mai sentito parlare di tessuti cartilaginei che ricoprono le ossa? Da cosa è costituito questo elemento? Quali parti compongono questo elemento? Com'è fatto? Da cos'è fatto? Come si usa e da cosa è composto? Da cosa sono formate le sue principali parti? Oggi cerchiamo di capire la composizione del tessuto osseo, un elemento che avete visto in farmacia, dal dottore, in ospedale, riprodotto sotto forma di un disegno. Oggi cerchiamo di comprendere la composizione fisica di un semplice tessuto osseo umano. Qual è la composizione fisica, chimica, naturale di questo elemento organico? Quale è il suo compito? In questa sezione del sito web potrete leggere la composizione di moltissimi tipi di oggetti ma anche di cose che esistono nell'Universo, nella natura, insomma di alcune cose ed elementi che circondano noi stessi e che sono, magari, anche all'interno del nostro corpo umano. Se conosciamo quello che ci circonda e quello che è dentro di noi, possiamo progredire nella vita e migliorare noi stessi oltre che la qualità della nostra esistenza terrena. Vediamo quindi, oggi, in questo articolo, di rispondere a tutte le domande che vi hanno portato, appunto su questo sito web.

DA COSA È FORMATO IL TESSUTO OSSEO

Definizione: il tessuto osseo è un tessuto di tipo biologico molto duro e resistente. Fa parte dei tessuti connettivi di sostegno ed è formato da cellule inserite all'interno della cosiddetta matrice extracellulare. Questa matrice extracellulare è formata da fibre e da una sostanza composta anche da sali minerali e quindi calcificata.

Quindi il tessuto osseo è formato da ossa. Le osse possiedono una parte interna ed una parte esterna. La parte interna è composta da un particolare corpo spugnoso che quindi presenta delle cavità ma che permette di resistere ad altissime tensioni. In effetti questo tessuto spugnoso interno alle ossa non è una struttura rigida poichè le sue cellule si rinnovano in continuazione. Se però il tessuto spugnoso è molto ridotto e presenta quindi molte cavità, possiamo andare incontro a facili fratture e alla classica malattia detta osteoporosi, cioè una mancanza di sali minerali, in particolare di calcio, tipica delle donne che sono giunte nell'età della menopausa. Fortunatamente l'osteoporosi può essere combattuta e prevenuta prediligendo un certo tipo di alimentazione oppure aiutandosi con alcuni farmaci. Quindi il tessuto osseo serve a formare e costituire le ossa che a loro volta creano l'intero scheletro. Ricordiamo che non tutti gli esseri viventi possiedono uno scheletro e infatti bisogna fare una differenza tra esseri invertebrati, quindi privi di scheletro e vertebrati che invece possiedono uno scheletro. La funzione primaria di uno scheletro, quindi, ad esempio, nel corpo umano, è quello di sostenere l'intero corpo con tutti gli organi al suo interno. Ma esso possiede altre funzioni. Intanto protegge gli stessi organi interni. Ad esempio il cuore e i polmoni vengono protetti dalla gabbia toracica formata da sterno e costole. Ma un'altra funzione non di poco conto è il movimento. Infatti le ossa, insieme ai muscoli, ci permettono di fare numerosi movimenti anche grazie alle giunture ossee e quindi, ad esempio, grazie ai gomiti, alle ginocchia, alle caviglie, ecc... Abbiamo detto prima che all'interno delle nostre ossa possiamo ritrovare il calcio ed ecco che questo minerale può essere riutilizzato nel momento del bisogno dal nostro corpo, quindi le ossa rappresentano anche una banca del calcio, un deposito utilissimo in caso di necessità impellente. Le ossa lunhe possiedono, al loro interno e nella parte centrale, il cosiddetto midollo osseo di colore giallo che è formato da grasso molle e di tipo spugnoso. Invece nelle ossa di tipo corto oppure piatto possiamo ritrovare il midollo osseo rosso che è composto dalle famose cellule staminali.

Da cosa è formato il tessuto osseo: dunque il tessuto osseo e le ossa formano lo scheletro. Per quanto riguarda il tessuto osseo possiamo essere di fronte a ossa lamellari e ossa non lamellari. Le ossa non lamellari si ritrovano nell'embrione e nel feto oppure subito dopo una frattura. Le ossa lamellari invece derivano proprio da quelle di tipo lamellare e si ritrovano nelle persone adulte. Tipicamente le ossa hanno questa classificazione. Possiamo ritrovare le ossa lunghe come, ad esempio, omero, femore, falangi, le ossa piatte come la scapola, lo sterno e la calotta cranica e le ossa corte come le ossa del carpo e le vertebre. Le ossa lunghe ovviamente hanno una lunghezza maggiore rispetto gli altri due tipi di ossa. Le ossa piatte hanno uno spessore molto ridotto mentre le ossa corte hanno le dimensioni più o meno simili e quindi larghezza, altezza e spessore quai uguali tra loro. Infatti le vertebre ricordano la forma di un quadrato. Per quanto riguarda le ossa lunghe esse hanno una parte centrale chiamata diafisi e due estremità che sono abbastanza tonde che prendono il nome di epifisi. Le parti estreme e quindi le epifisi servono a collegarsi alle giunture ossee per permette il movimento del corpo. Tra diafisi ed epifisi ritroviamo la cartilagine che ha il compito di permettere l'allungamento dell'osso e quindi la sua crescita fin tanto che essa non si calcifica. Non bisogna dimenticare poi che le ossa sono rivestite anche dal periosto, una particolare membrana connettiva. Nelle ossa ritroviamo alcuni tipi di cellule tra cui ricordiamo gli osteoblasti che hanno funzioni fondamentali durante le fasi di formazione dell'osso e nella sintesi dei componenti molecolari che andranno a costituire fibre e glicoproteine della matrice. Non bisogna dimenticare che le ossa crescono fino ad una certa età fisiologia per quanto riguarda l'essere umano e che successivamente, con il passare degli anni, perdendo elementi interni e riducendosi anche le cartilagini, tendono a diventare più corte e ovviamente molto più deboli.

Volete sapere la composizione di altri oggetti? Come poter sapere la composizione di una cosa, di un oggetto, di un elemento dell'Universo o della Natura? Qui sotto potete scegliere, dal menù, di leggere altri articoli in cui viene descritta la composizione di altre cose. La curiosità di sapere da cosa è formato un particolare oggetto per apprendere nuove cose nella vita. Se volete sapere da cosa sono formati altri oggetti potete scriverci utilizzando il modulo contatti e cercheremo di rispondervi nel più breve tempo possibile.

SCOPRI LA COMPOSIZIONE DI TANTE ALTRE COSE:

HAI FATTO UN SOGNO? - TROVA I NUMERI DA GIOCARE AL LOTTO QUI

Ti potrebbero interessare anche questi articoli:

IL GIOCO PER L'AFFINITÀ DI COPPIAIl gioco di affinità di coppia

TEST PER SCOPRIRE COME SONO I 12 SEGNI ZODIACALI NEL FARE L'AMORECome sono i 12 segni zodiacali a letto

SEDUZIONE DEI 12 SEGNILa seduzione dei 12 segni dello zodiaco

SCOPRI LA TUA VITA SESSUALE ATTRAVERSO IL NOMEScopri la tua vita sessuale attraverso il nome